Le ultime portate

venerdì 28 marzo 2014

Torta morbida alle fragole, Martha Steward





Quando ho visto il link di questa ricetta su fb, proveniente dal blog dell'araba felice, non ho avuto alcun dubbio, era lei la torta che dovevo preparare con quell'unico uovo solitario rimasto in frigorifero!

La ricetta originale è di Martha Steward, Stefania ha diminuito la quantità di zucchero ed io ho seguito il suo consiglio.

Ecco le dosi per uno stampo da 24 cm:

85 g di burro
180 g di farina
1 1/2 cucchiaino  di lievito per dolci
1/2 cucchiaino scarso di sale
150 g di zucchero
1 uovo intero
125 ml di latte
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
circa 300 g di fragole
2 cucchiai di zucchero per la copertura

"Battere il burro con lo zucchero con le fruste elettriche, unire l'uovo intero e poi il latte, facendo attenzione ad incorporare bene.
Il composto diventa liquido, non preoccupatevi ;-)
Aggiungere quindi sale e vaniglia.
Ora abbassando la velocità delle fruste al minimo unire la farina e il lievito, e lavorare finchè il tutto è amalgamato.
Versare l'impasto nella teglia unta e infarina, o coperta con carta forno, livellandolo un pochino e mettervi sopra le fragole tagliate a metà per il lungo e spolverizzare con i due cucchiai abbondanti di zucchero.
Non preoccupatevi se le fragole sembrano tante, si distanziano in cottura.
Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per dieci minuti, quindi abbassare la temperatura a 160 e continuare per circa 45 min/ un'ora, dipende dai forni.
Nel mio era pronta in 50 minuti  1 ora (oltre ai 10 a 180 gradi).
Far raffreddare completamente prima di servire."




La torta è deliziosa, le fragole si sono quasi sciolte da sembrare una composta appena fatta e lo zucchero cosparso in superficie ha formato una crosticina croccante.

Una meraviglia!

Con questa deliziosa torta vi auguro un felice week end, ricordiamoci tutti di cambiare l'ora ;)



*Scodella e caraffa GreenGate
Zucchero extra fine Eridania

martedì 25 marzo 2014

Plumcakes all'avena e arancia



Buongiorno,
il plumcake a colazione è sempre un evergreen, facile e veloce da preparare. Oggi ve lo propongo con la farina di avena, la ricetta proviene dalla confezione, ho fatto solo una piccola modifica:

200 g di farina di avena
150 g di zucchero
100 g di burro
3 uova
3 cucchiai di succo di arancia fresco
scorza di arancia bio grattugiata
1/2 bustina di lievito per dolci (8 grammi)


Mescolare farina, zucchero, lievito e scorza d'arancia. Aggiungere un uovo, il burro fuso, due tuorli ed il succo di arancia. Amalgamare bene ed aggiungere i due albumi montati a neve ben ferma (che magia per zolletta!)

Versare in uno stampo imburrato ed infarinato oppure rivestito con carta forno, cuocere a 180°C per circa trenta minuti.





Lasciare raffreddare e togliere dallo stampo, spolverizzare con zucchero a velo e servire.
Noi lo abbiamo subito gustato con del miele al limone. Davvero gustoso.
Più spesso bisognerebbe provare ad utilizzare farine alternative.

Buona settimana,

Julia


*Farina di avena Molino Rossetto
  Piattino Greengate
  Miele bio al limone Rigoni di Asiago

domenica 23 marzo 2014

Crostata fredda alle fragole





Un dessert last minute che ho preparato per la pizza in famiglia di sabato. Le fragole sono in primo piano nei banchi della frutta al supermercato e complice anche il caldo "eccezionale" delle scorse settimane fanno ancora più gola.

La ricetta è davvero veloce, una torta che sfrutta l'idea della base cheesecake, una crema fredda e la decorazione con frutta fresca.
Per realizzare questa ricetta ho utilizzato:

1 confezione crostata fredda Molino Rossetto

a cui ho aggiunto, per la base:

70 g di burro

per la crema:

1 cucchiaio di zucchero al velo
380 ml di latte fresco intero

Fragole fresche per guarnire.

Buona domenica,

Julia


*Canovaccio Greengate

martedì 4 marzo 2014

Chocolate cookies





Un biscotto è sempre gradito.. se di pastafrolla un po' di più ma se è un cookies, per di più con il cioccolato, a casa mia va a ruba!

La ricetta l'ho presa dal libro " 365 Dolci " della collana Voglia di cucinare, che mi aveva regalato una cara amica, ho modificato la ricetta togliendo lo zenzero, incerta se potesse piacere a zolletta.

Con queste dosi ho ottenuto 28 pezzi, riporto la ricetta originale:

200 g di farina
120 g di burro
60 g di zucchero
1 uovo
1 bustina di vanillina    1 cucchiaino di estratto di vaniglia
2 cucchiaini di zenzero in polvere
1 cucchiaino di lievito per dolci
130 g di cioccolato fondente
un pizzico di sale

Ammorbidire il burro a pomata e lavorarlo con lo zucchero fino ad ottenere una crema, aggiungere l'uovo e l'estratto di vaniglia.

In una ciotola a parte setacciare la farina, il lievito ed il sale, unire il cioccolato spezzettato al coltello* e amalgamare i due composti.

Distribuire il composto a cucchiaiate su una teglia  ricoperta di carta da forno o sull'apposito tappetino in silicone per la cottura formando dei piccoli dischi. La consistenza del composto mi ha permesso di lavorarlo prendendo dei mucchietti con le mani.

Cuocere a 180°C per circa dieci minuti.

I biscotti sono venuti benissimo, trovo che questa ricetta sia perfetta per realizzare i cookies; la userò come base per realizzarli anche con altri ingredienti come frutta secca, cioccolato bianco, etc..




*alternativamente al cioccolato tagliato al coltello si possono utilizzare le gocce di cioccolato già pronte.

Enjoy



mercoledì 26 febbraio 2014

Torta Battesimo Gianluca pasta di zucchero





Quest'anno è stato febbraio a colpirci con l'influenza :XX

Fortunatamente ci siamo "salvati" nel giorno del battesimo di Gianluca, questa è la sua torta realizzata con la pasta di zucchero.

Ho preparato due pan di spagna di diametro 32 cm, uno bianco ed uno azzurro che ho diviso in due dischi ciascuno e alternati. La farcia, crema pasticcera con l'aggiunta di qualche cucchiaio di panna montata. Chiusa con panna e ricoperta in pdz, bagna dei dischi analcolica adatta anche ai bimbi.



Il "primo" piano non è torta ma un disco di polistirolo. La base è stata sufficiente per 50 persone e ne è avanzata qualche fetta, la torta era alta e riccamente farcita.







*Utilizzati attrezzi e materie prime Pavonidea

lunedì 10 febbraio 2014

Cioccolatini ripieni di lenticchie




Per 16 pezzi:

250 g di cioccolato fondente

Per il ripieno:

2 cucchiai di lenticchie pedina cotte
1 cucchiaio di ricotta vaccina fresca
1 cucchiaino di zucchero semolato
1 cucchiaino di cacao amaro
1 cucchiaino di rum ( o altro liquore a piacere)
1 biscotto secco o tipo cialda

Attrezzatura necessaria: stampo per cioccolatini in silicone o in policarbonato. .

Preparazione senza il temperaggio del cioccolato:

Preparare il ripieno dei cioccolatini amalgamando le lenticchie cotte (lasciate intere) con la ricotta, aggiungere  il cacao amaro e lo zucchero semolato, il cucchiaino di rum ed il biscotto secco sbriciolato grossolanamente.

Fondere il cioccolato a bagnomaria. Versarne circa metà negli stampini dei cioccolatini avendo cura di cospargere tutti i lati  formando un contenitore per il ripieno. Inserire il ripieno negli stampini e ricoprire con il restante cioccolato.

Togliere il cioccolato in eccedenza passando una spatola sullo stampo.
Far raffreddare in frigorifero per circa un'ora e mezza prima di rimuovere dallo stampo.

Consumare entro 24/48 ore  e conservare in frigorifero.

NOTE: è possibile preparare i cioccolatini temperando il cioccolato, operazione che richiede maggior abilità e  un termometro da cucina/ spatola e piano in marmo. Il risultato è un cioccolatino più lucido. Il sapore non varia.

Con questa ricetta ho partecipato al contest della lenticchia pedina:




Aggiornamento: con la ricetta HO VINTO il contest della lenticchia pedina :DDD

* Stampo in silicone Pavonidea