giovedì 22 gennaio 2015

Trancetto di frolla con corniole e amaretti








Nuovamente un dolce, una crostata perfetta per la colazione o la merenda.

Ingredienti per lo stampo rettangolare comprensivo di strisce e di qualche biscotto:

270 g di farina 00
130 g di zucchero a velo
130 g di burro
2 uova


1 vasetto di confettura di corniole
4 amaretti secchi
1 uovo per spennellare
Ammorbidire il burro fuori dal frigorifero, lavorarlo con lo zucchero, aggiungere la farina e le uova una alla volta.

Formatosi il composto liscio ed omogeneo coprire con la pellicola e lasciar riposare in frigorifero.

Stendere l'impasto, bucherellare il fondo e disporre nello stampo. Sbriciolare all'interno gli amaretti e coprire con la confettura di corniole. Disporre le strisce di pasta e spennellare con l'uovo leggermente sbattuto.

Cuocere a 180°C per circa mezz'ora.




Buona colazione




*Confettura di corniole Rigoni di Asiago

lunedì 19 gennaio 2015

Sabato sera PIZZA! Stracchino, noci, provola, crudo






Da diverso tempo in casa abbiamo preso l'abitudine che il sabato sera si mangia pizza. Pizza che varia, a volte bassa, a volte alta, a volta semi integrale, altre con semola rimacinata.. Margherita, vegetariana.. ogni volta diversa!

Mi è stato proposto di partecipare ad un contest e realizzare la #pizzaninja , la pizza per le famose tartarughe. 
Zolletta ha subito chiesto chi erano le ninja e dopo aver scoperto essere delle tartarughe  è venuto subito da se che gli avremmo preparato la pizza!

Che dire?!... alla fine non si sono neanche presentate per cena! :))))


Ingredienti per 1 pizza dimensioni teglia da forno domestico:

250 g di farina tipo 00
250 g di farina di manitoba
3 cucchiai di olio evo
8 g di sale fino
15 g di lievito di birra fresco
acqua q.b. (250 ml circa)

Per la farcitura:

Provola fresca
Scamorza affumicata
Passata di pomodoro
Stracchino cremoso
Prosciutto crudo di Parma
5/6 noci della California


Preparare l'impasto. Sciogliere il lievito di birra in 200 ml di acqua tiepida. Mescolare le due farine, aggiungere l'olio, il lievito  disciolto in acqua e cominciare ad amalgamare, aggiungere il sale fino e regolare con altra acqua, fino a che ne chiede l'impasto che risulta omogeneo, elastico e sodo.

Lasciare lievitare circa 8 ore in luogo tiepido coperto con pellicola trasparente.  Io preparo l'impasto la mattina per lavorarlo e stenderlo nel tardo pomeriggio.


Stendere l'impasto delle stesse dimensioni della teglia ( circa 3 mm di spessore). Distribuire sull'esterno del bordo la provola fresca tagliata a stick, rigirare il bordo su se stesso premendo leggermente per far aderire i lembi di pasta.
 
Distribuire all'interno pochi cucchiai di passata di pomodoro in modo da "sporcare" leggermente la base. aggiungere la provola fresca tagliata a fettine sottili, qualche fettina di scamorza e delle cucchiaiate di stracchino.

Infornare in forno caldo a 250°C, il mio ha la funzione cottura pizza. A metà cottura circa distribuire le noci.

Una volta sfornata aggiungere il crudo di Parma. Il tempo di cottura nel mio forno è di circa 10 minuti.





Buona settimana!

Julia

lunedì 12 gennaio 2015

Roselline di sfoglia con caciocavallo, zucchine e prosciutto






Per le feste si cerca sempre  di preparare cose diverse, innovative e sofistiscate ma tante volte è ancora la semplicità a vincere.. una ricetta adatta a grandi e piccini, gustosa e stuzzichevole!
Queste roselline sono molto sfiziose, facilmente preparabili e adatte anche ad un invito dell'ultimo minuto per un'aperitivo festoso. Piacciono a grandi e piccini

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia (meglio se quadrata o rettangolare)
1 zucchina
prosciutto cotto
caciocavallo
1 uovo per spennellare



Tagliare delle strisce di pasta di circa 2,5 / 3 cm. Disporre due fettine di zucchine tagliate sottile per il verso lungo, sovrapporre del prosciutto cotto e delle fettine di caciocavallo. Il ripieno deve coprire circa i due terzi della striscia di pasta.

Arrotolare la rosellina e spennellare con l'uovo leggermente sbattuto.

Cuocere a 180°C per circa 20/25 minuti.






Nota: per un gusto più ricco si può sostituire il prosciutto cotto con lo speck. Con questa ricetta partecipo al contest Il cacio a cavallo nella categoria piatti per le feste:




venerdì 9 gennaio 2015

Norge: pesci dalla Norvegia, evento Teatro 7Lab






A metà dicembre al teatro 7 Lab in collaborazione con IO Donna ed RCS si è svolto uno showcooking  dedicato a Norge, ente che promuove il salmone norvegese sul territorio italiano.


Abbiamo cucinato insieme allo chef  Roberto Cuculo dei piatti a base di salmone, ricette semplici con ingredienti facilmente reperibili, siamo partiti da filetti di salmone di ottima qualità, dopo aver tolto la pelle, li abbiamo deliscati, tagliati a carpaccio, a tartare ed a cubotti per poi sbizzarrirci nella preparazione dell’intero menù.



La signora Merete Nygaard Kristiansen introduce Norge e da alcune indicazioni sul salmone norvegese





Le nostre postazioni







Preparazione e piatti



Il menù? Eccolo:


  • Salmone marinato con insalata di puntarelle, pompelmo rosa e sale affumicato
  • Tagliatelle integrali con tartare di salmone e pomodori confit
  • Cubotti di salmone su bouquet di cavolo romanesco
  • Millefoglie di panettone con crema al caffè


Tutti i piatti sono stati preparati avendo cura di preservare le proprietà nutritive degli ingredienti utilizzando cotture a basse temperature, abbattendo il pesce prima di consumarlo.





Un brindisi per salutarsi e augurarsi buone feste.

A presto

Julia

venerdì 2 gennaio 2015

Buon Anno! Noodles con capesante (Spaghetti orientali alle capesante)






Ingredienti per 2 persone:


120 g di spaghetti di frumento orientali
1 carota
1 zucchina
4 capesante
semi di sesamo
olio di mais
salsa di soia


Pelare la carota e pulire la zucchina, grattugiarle a spirale o in alternativa fare una julienne.
Pulire la capasanta lavandola delicatamente ma con cura per rimuovere i granelli di sabbia. Rimuovere la parte scura del corallo e tamponare tutto il mollusco delicatamente con della carta assorbente.
Tritare il corallo e soffriggerlo in padella con un cucchiaio di olio, la carota e la zucchina. Cuocere per qualche minuto controllando che non bruci.
Scottare la capasanta su entrambi i lati.

Cuocere la pasta secondo le indicazioni presenti in confezione. Io ho cotto tre minuti di orologio (anche se mi sembravano crudi) in acqua salata. Ho scolato, sciacquato sotto l'acqua fredda e dopo aver fatto scolare bene ho aggiunto al condimento e fatto saltare con la salsa di soia e un'altro cucchiaio di olio.

Impiattare e servire ben caldo. Guarnire con i semi di sesamo leggermente tostati in una padella antiaderente senza condimento.





Con questa ricetta veloce e sfiziosa vi auguro un


  BUON 2015

mercoledì 24 dicembre 2014